Storia
   Riduci

Le vicende storiche
Il torrente ButhierLe origini di Roisan sono probabilmente legate alla via che risaliva la sinistra orografica del torrente Buthier
e che costituiva un percorso alternativo alla strada da Aosta al Colle del Gran San Bernardo. Una via per l'importante colle alpino esisteva già prima dell'occupazione romana della Valle d'Aosta e proprio il controllo diessa da parte delle popolazioni salasse dovette indurre i Romani ad intervenire militarmente.

Arrivano i Romani
Chiesa parrocchiale di san VittoreI primi abitanti di Roisan ad aver lasciato testimonianza della loro esistenza vissero comunque nel I secolo d.C. Di famiglia di quell'epoca ci sono pervenuti numero e nomi dei componenti: Caio Giulio, il pater familias, Valeria Prima, sua moglie, Caio Primo, Lucio Pudente, Publio Terzo e Caio Quarto, i loro figli..queste informazioni si ritrovano su due iscrizioni funerarie, già collocate nel Seicento come gradini alla base dell'altare maggiore della chiesa parrocchiale di san Vittore,
e attualmente conservate presso il Museo Archeologico regionale......

Un sito chiamato Roisano
...Il nome di Roisano compare però fra i primi toponimi di località valdostane, in un documento dell'inizio del secolo XI. Tra i beni immobili (mansi), apparteneti all'abbazia di saint Maurice d'Agaune, oggetto di una permuta il 14 febbraio 1005 tra l'arcivescovo di Lione Bucardo ed il vescovo di Aosta Anselmo, ve n'é uno sito in Roisano. Il documento non dovrebbe presentare problemi di autenticità, nè dovrebbero esserci dubbi sull'identificazione del toponimo riportato nel documento con la località della Valpelline....

Un territorio, due feudi
Il castello di Rhins
...La giurisdizione di Roisan si trovava suddivisa, almeno dal XII secolo, in due parti: una corrispondente alla
signoria di Rhins, di pertinenza del vescovo di Aosta; l'altra, inserita in un sistema territoriale ben più vasto, controllata dai signori di Quart....


Di qui passò Calvino?
Una tradizione popolare consolidata vuole che nell'anno 1536 sia transitato per Roisan, accolto da alcuni adepti, Calvino, in fuga verso il Vallese. Tale tradizione è tuttora priva di ogni attestazione documentaria....

Da:"La Valpelline Storia, natura itinerari", Kosmos Edizioni 1992 (To)




Torna al menù di accesso rapido