Esplora contenuti correlati

Neve e ghiaccio: istruzioni e consigli utili

Il disagio di una grande nevicata non può essere eliminato, ma alcune buone pratiche messe in atto da tutti, possono attenuare le difficoltà conseguenti.

Per rendere strade, marciapiedi e accessi più sicuri per la sicurezza di tutti i cittadini, i proprietari di immobili ed attività devono:

  • tenere libero dalla neve il marciapiede, lo spazio davanti alle case, alla proprietà o al negozio (lungo tutto il fronte di pertinenza). Pulire e liberare i tombini per agevolare il deflusso delle acque e liberare gli attraversamenti pedonali su tutto il fronte dello stabile;
  • ammucchiare la neve senza invadere la strada né ostruire scarichi e pozzetti stradali;
  • rimuovere la neve da tetti spioventi, cornicioni, balconi, alberi e siepi privati, in particolare quelli con rami che sporgono su strade e marciapiedi; se si è formato il ghiaccio, rompere i ghiaccioli pendenti; non gettare la neve dai balconi sui marciapiedi e dalle auto su spazi appena puliti; segnalare il pericolo a persone e cose per caduta di neve dai tetti delle abitazioni o degli alberi.
  • spargere sui marciapiedi davanti alle case, alla proprietà o al negozio sale stradale, segatura, sabbia o altro materiale che impedisca ai passanti di scivolare. Organizzarsi in modo specifico in caso di presenza di rampe, particolarmente difficili da rendere percorribili. Non gettare acqua o liquidi (che possono congelare).
  • i titolari di autorizzazioni di occupazioni di suolo pubblico rilasciate dal Comune devono mantenere pulito dalla neve il suolo pubblico da loro occupato;
  • massima prudenza. Uscire di casa solo se necessario.
  • procurarsi sale stradale presso Consorzi Agrari, supermercati o simili, così come pale e badili.
  • fare scorte alimentari, soprattutto per anziani e persone con difficoltà motorie.
  • utilizzare vestiario e scarpe adatti.
  • dotarsi degli orari e dei biglietti dei mezzi pubblici ed individuare le fermate utili.
  • non utilizzare mezzi di trasporto su due ruote.
  • se possibile, parcheggiare le auto in rimesse o comunque in modo corretto per non ostacolare l’intervento dei mezzi spargisale e per la rimozione neve.
  • munirsi di catene e pneumatici da neve.

PUÒ ACCADERE CHE IL PASSAGGIO DELLO SPALANEVE PORTI CUMULI DI NEVE IN TRATTI PRECEDENTEMENTE PULITI DAI FRONTISTI: SONO SITUAZIONI NON SEMPRE EVITABILI E, ANCHE IN QUESTI CASI, SI CHIEDE COLLABORAZIONE DI TUTTI.

 

UTILIZZO DEL SALE

Il sale scioglie ghiaccio e neve se hanno spessore limitato, quindi se la neve è alta è necessario prima rimuoverla con la pala.
Il sale stradale (cloruro di calcio) può essere usato per intervenire su formazioni di ghiaccio di limitato spessore: è meglio intervenire preventivamente, quando ci siano preavvisi di formazione di ghiaccio, tenendo presente che il sale non è efficace in presenza di eccessivi spessori di ghiaccio e/o con temperature troppo rigide (sotto i -10°).

In caso di forti nevicate, togliere prima e quasi completamente la neve con la pala e spargere il sale sul ghiaccio rimasto. Il quantitativo di sale deve essere proporzionale allo spessore di ghiaccio o neve da sciogliere: esempio con un Kg di sale si possono trattare circa 20 metri quadrati di superficie (quantità superiori potrebbero danneggiare le pavimentazioni).
Non usare acqua per eliminare cumuli di neve e ghiaccio soprattutto se su di essi è stato precedentemente sparso il sale.

Il Comune ha il compito di sgomberare dalla neve le strade comunali, pulire gli accessi alle scuole, agli uffici comunali e ai passaggi pedonali di interesse pubblico.

Condividi: